in

Le maschere di Pirandello: interpretazione del pensiero ai giorni nostri

RELATIVISMO PSICOLOGICO

Le maschere di Pirandello – Photo Credit: www.flickr.com @alessio

Il relativismo psicologico è la differenza fra essenza e apparenza: per Pirandello può essere orizzontale – fra più individui – o verticale – ovvero nelle relazioni fra una persona e il suo Io.

Il filosofo sostiene che ognuno si senta unico (Uno), ma indossa Centomila maschere e alla fine quindi non è nessuno, non potendo conoscere nemmeno lui quale sia il suo vero Io.

Le maschere sono quelle che indossiamo per convenzione sociale, per opportunismo o per illudere noi stessi: quante volte vi capita di sorridere sui social vedendo i post di Facebook o le Instagram Stories di alcuni contatti?

Tutti conoscerete quella persona insoddisfatta del proprio lavoro e della propria vita, ma sempre in prima linea nel postare selfie con i colleghi in pausa caffè o sorridente davanti a un drink.

Dietro quella maschera, come accadeva per la signora, si cela di solito un vuoto.

Leggere invece i commenti sotto alle notizie postate su Facebook ci mostra invece una schiera di persone arroganti, decise e saccenti che poi nei faccia a faccia magari non riescono a tenere viva una conversazione per più di un minuto.

La maschera da leone da tastiera è sicuramente una delle più vendute ai giorni nostri!

Come riconoscersi?

Clicca sul pulsante in basso per scoprirlo! >

Scritto da Mattia Gelosa

Ritals- Photo Credit: en.wikipedia.org

Ritals: la comicità di due italiani a Parigi

Le 5 migliori Spa a Roma dove rilassarsi e abbandonarsi al piacere