in

Perchè Sanremo è Sanremo?

Perché Sanremo è Sanremo?

Perchè Sanremo è Sanremo? – Un viaggio nel festival della città dei fiori

Perché Sanremo è SanremoSanremo è sempre diverso e sempre uguale. Appena ci si arriva i nostri occhi sono colpiti da un incantevole panorama, con le montagne sullo sfondo, le colline scendenti fino al mare e i fiori eleganti, profumati, colorati. Qui si coltivano rose, garofani, begonie e camelie di tutti i tipi. Ma oltre i fiori c’è di più. Da sessantasette anni a questa parte, infatti, la costa ligure ospita la più importante kermesse canora del nostro Paese, dal cui palco dell’Ariston sono stati lanciati certamente non pochi cantanti, di livello nazionale ed internazionale. Un trampolino questo che ha consacrato artisti come Domenico Modugno, Adriano Celentano, Albano e Romina, Laura Pausini, Andrea Bocelli, Eros Ramazzotti. Ma anche Lucio Dalla, la cui carriera è stata segnata da canzoni indimenticabili tra cui “Caruso” per citarne una, Lucio Battisti, Zucchero e Vasco Rossi.

Perchè Sanremo è Sanremo?
Perchè Sanremo è Sanremo? – Photo credit: www.alberghi-a-sanremo.com

Certo spesso Sanremo è stato più volte criticato e snobbato da tanti, ma alla fine rappresenta una vera certezza. Qualcosa su cui si può contare sempre. Un appuntamento per molti imperdibile. Insomma, piaccia o non piaccia tutti sappiamo che a Febbraio c’è il Festival della canzone italiana. E proprio tutti finiamo per dargli una occhiata, magari cantando anche qualche canzone. Perché ogni artista in gara quando canta ci fa fare voli acrobatici con la sua voce riempiendo quel palco così importante e così prestigioso come quello dell’Ariston. Ogni canzone è un’emozione per il grande pubblico che si entusiasma all’ascolto delle prime note. Continua a leggere cliccando >

Written by Lucia Franco

Lucia Franco

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima la fotografia non è altro che il riflesso dei sentimenti. Racconto della fotografia, la mia passione, i miei scatti. Fin da bambina consideravo la fotografia parte integrante delle parole, l’immagine accompagnata da una dolce poesia. Ogni nuova idea può essere un viaggio, sia fisico che interiore, essenziale ai fini della “creazione” per ognuno di noi. La fotografia, l’immagine e l’arte da cui parte la costruzione dell’uomo stesso: la nascita della parte istintiva di ognuno di noi, dell’energia e quindi l’origine delle nostre stesse emozioni. Cosa c’è di più bello del fotografare un’emozione pura? La nostra Italia dai contorni sfocati e spenti; decidere di mettere a fuoco, attraverso la giusta lente, il bello e il vero della nostra italianità. Riscoprendo le sue eccellenze.

I 7 migliori ristoranti di Venezia dal sapore indimenticabile

smetto-quando-voglio-masterclass

I film italiani da non perdere in uscita a febbraio