in

La prima serata del Festival di Sanremo vista da Idressitalian

La prima serata del Festival di Sanremo – La prima serata di Sanremo è andata. Gli 11 big che si sono esibiti sul palco dell’Ariston, per ora, possono rilassarsi. L’accoppiata Carlo Conti e Maria De Filippi funziona alla perfezione e gli ascolti per questo la premiano. Sono ironici e divertenti, ma anche seri nel momento in cui dedicano Sanremo ai soccorritori del terremoto in Centro Italia e della valanga sull’hotel Rigopiano.

Il Festival è iniziato con un blog dei ricordi, con le canzoni che, dal 1951 al 2016, non hanno mai vinto Sanremo, ma che sono state premiate e hanno avuto nel tempo il giusto riconoscimento dal pubblico. Insomma, quello che si è visto è stato un vero e proprio viaggio commovente attraverso la musica italiana d’autore.

La serata è proseguita subito dopo con l’Ariston immerso nel buio. Al centro del palco, l’occhio di bue che illuminava Tiziano Ferro, il quale ha omaggiato (in bianco e nero) Luigi Tenco a 50 anni dalla morte con la canzone “Mi sono innamorato di te”. Un’esibizione da brividi, commovente ed intensa. Lo stesso Ferro si è emozionato come forse non si era mai visto in 15 anni di carriera.

Perfettamente a suo agio, invece, è stata Maria De Filippi. Ha preso il comando della serata e si è accomodata sui gradini della scalinata, così come fa abitualmente a “Uomini e Donne”. Tutto per annunciare, con tanto di videoclip introduttiva, l’arrivo di Raoul Bova, uno dei tanti ospiti italiani della serata. Insomma, un Festival questo con una scaletta davvero imperdibile creata per piacere a grandi e meno grandi. La serata, infatti, è stata ulteriormente animata anche dall’esilarante “copertina” di Maurizio Crozza che ha cominciato scherzando sulle contestazioni di qualche anno fa e affermando di non voler tornare a Sanremo e di essere felice di stare a Milano.

Tra i cantanti in gara quelli che hanno davvero emozionato sono stati pochi: Fabrizio Moro, Al Bano, con il solito entusiasmo e Fiorella Mannoia, per molti una delle favorite oltre ad essere stata accolta con una standing ovation degna del migliore ospite internazionale. Continua a leggere cliccando il pulsante Avanti >

Written by Lucia Franco

Lucia Franco

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima la fotografia non è altro che il riflesso dei sentimenti. Racconto della fotografia, la mia passione, i miei scatti. Fin da bambina consideravo la fotografia parte integrante delle parole, l’immagine accompagnata da una dolce poesia. Ogni nuova idea può essere un viaggio, sia fisico che interiore, essenziale ai fini della “creazione” per ognuno di noi. La fotografia, l’immagine e l’arte da cui parte la costruzione dell’uomo stesso: la nascita della parte istintiva di ognuno di noi, dell’energia e quindi l’origine delle nostre stesse emozioni. Cosa c’è di più bello del fotografare un’emozione pura? La nostra Italia dai contorni sfocati e spenti; decidere di mettere a fuoco, attraverso la giusta lente, il bello e il vero della nostra italianità. Riscoprendo le sue eccellenze.

Il Carnevale di Venezia: tutto quello che c’è da sapere

La seconda serata del Festival di Sanremo vista da Idressitalian