in

RISCHI E OPPORTUNITA’ IN UN’ITALIA SEMPRE PIU’ DIGITAL

Italia sempre più digital
Italia sempre più digital - PhotoCredit: www.pxhere.com

Una delle domande che tutti ci stiamo ponendo in questi giorni è: come sarà la società del futuro?

Sebbene in questo futuro ormai ci siamo già dentro a metà, ancora non è del tutto chiaro quale sarà l’aspetto dell’Italia di questo autunno e soprattutto del 2021. Saremo invasi da biciclette e monopattini elettrici? Lavoreremo ancora in smart working e mangeremo cucinando in casa o take away, oppure saremo in grado di far ripartite – come ci auguriamo – turismo e canale della ristorazione?

E i bambini e ragazzi andranno a scuola? Come?

Una delle poche certezze sembra essere lo smart working: l’Italia è sempre più digital e quando ci sono rivoluzioni e passi avanti come questo, difficilmente si retrocede.

I vantaggi li abbiamo già elencati anche noi, purchè si riesca a gestire in modo efficiente il lavoro da remoto, ma ogni conquista comporta anche dei rischi, perché ci troviamo a confrontarci con qualcosa di nuovo e ignoto che dobbiamo imparare a controllare.

Infatti, se esso permette una miglior gestione del tempo, ci fa evitare spese per il trasporto casa-lavoro e consente di abbassare di conseguenza l’inquinamento, pare che in questa prima fase aumenti lo stress del lavoratore, che fatica a staccare la mente dal lavoro e si sente costantemente connesso con la propria attività.

In questi giorni, inoltre, Milano ci sta dimostrando anche un altro aspetto negativo del lavoro agile: senza persone negli uffici, moltissime attività come bar, tavole calde, ristoranti che prima vivevano proprio al servizio di tali impiegati si ritrovano senza clienti. Nessuno in pausa pranzo, nessuno che beve il caffè “al volo” prima di timbrare il cartellino. Persino una zona come City Life al momento rimane deserta, con le attività che hanno appena riaperto e si trovano davanti a una difficoltà che non avevano considerato.

Naturalmente, lo stesso discorso vale per tutte le altre città che sono un grande bacino di raccolta di lavoratori e pendolari, studenti universitari compresi.

Il digital però non ha cambiato solo il lavoro, ma anche la fruizione dell’arte.

Scopri di più cliccando sul pulsante in basso >

Scritto da Mattia Gelosa

I 10 BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA DA VEDERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

Lombardia

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLE REGIONI ITALIANE: LA LOMBARDIA