in ,

I film che ogni fashionista deve aver visto almeno due volte nella vita

4. Dior and I (2014) di Frederic Tcheng

Una pellicola che rivive l’insediamento alla direzione artistica del marchio Dior di Raf Simons nel 2012 a Parigi. Il suo compito? Realizzare in 8 settimane la nuova collezione haute couture; un compito non facile quello di unire modernità e tradizione e assecondare i gusti di tutti i collaboratori, convincendoli della sua idea stilistica. Tutto segue l’obiettivo finale, tutto procede in un climax ascendente che vede il suo coronarsi nella realizzazione di un fashion show senza precedenti.
Una pellicola capace di spiegare in maniera dettagliata come funziona l’intera industria della moda, dove vi è intesa tra gli ambienti più bassi, e quindi la manodopera pura e i piani alti, dove nasce l’idea e il concetto alla base di ogni singola scelta stilistica. Dior and I ci racconta di come ogni secondo sia necessario alla resa migliore dello show, di come il mondo della moda non sia solo apparenza ma anche sostanza grazie alla passione, al duro lavoro e all’emozione di tutti coloro che prendono parte a questo continuo inseguimento della bellezza estetica.

Victor Venturelli

Scopri anche Golden Globes 2017: le celebrità che hanno vestito italiano cliccando qui

Se ti è piaciuto quello che hai letto considera anche di seguirci su Instagram

Scritto da Victor Venturelli

duomo-di-milano

I 6 migliori luoghi artistici di Milano da vivere almeno una volta nella vita

Le migliori canzoni della Milano Fashion Week F/W 2017/18